CARLA RUSSO

Postato da il 01_06_2010 / 17:46 Segnala ad un amico Stampa condividi su Facebook condividi su twitter

Carla Russo nasce a Cava de’ Tirreni l’11 maggio del 1980. Nel 2002 consegue la laurea in disciplina delle Arti, della Musica e dello Spettacolo (D.A.M.S) presso l’Università degli studi di “Roma Tre”.
Da sempre impegnata nel campo dell’educazione e dell’animazione. Ricca la sua formazione artistica. Nel 1999 consegue il diploma al Laboratorio di Teatro Musicale “Arte Tempra” (dizione, recitazione, movimento corporeo, canto) diretto da Clara Santacroce con la collaborazione di Renata Fusco. Nell’anno successivo partecipa al Masterclass e Workshop “The American Musical-From Page of Stage” tenuto da William David Brohn e Stephen Flahertym presso il Teatro Flaiano di Roma. Nello stesso anno prende parte allo stage su “Il Gabbiano” di A. Cechov, diretto da Valerio Binasco e prodotto dal Teatro Stabile di Firenze e dal Teatro di Roma.

Nel 2001 il corso di doppiaggio presso gli studi di registrazione “Titania “ di Roma; il seminario Teatrale “Teatro e Dintorni”, diretto da Annabella Cerliani nel 2004; nel 2005 il laboratorio Teatrale intensivo “Anima: ombra di voce”, diretto da Carlo Ragone e nel 2009 lo stage formativo di recitazione, canto e ballo presso “Il Proscenio”, Vietri S/M (Sa), diretto dai performers Davide Calabrese e Alberta Izzo della “Compagnia della Rancia”. Anche in campo teatrale sono numerose le sue esperienze, come ad esempio: la lettura drammatizzata de le “Parole tra le ciglia”;
l’interpretazione del ruolo del “Burattinaio” nel musical di F. Baggio “Un’altra storia d’amore” e quello di “Sara” in quello dal titolo “La locanda di Emmaus”. Da ricordare sono anche le partecipazioni agli spettacoli: “Luna e l’arpa”, spettacolo-concerto, di M. Esposito;
“Luisa, ovvero l’involontaria” la storia vera di Luisa Sanfelice al Castello Medievale di Agropoli, con la regia di R. Biselli;
“C’è Teatro e Teatro”, una raccolta di pièces teatrali;
“Vorrei essere fiume che canta”, uno spettacolo-concerto antologico;
“Eva contro Eva” (tratto dal film omonimo) nel ruolo di Karen, con la partecipazione straordinaria di Renata Fusco;
“Tartufo” di Molière nel ruolo di Elmire;
“Casa di bambola” di Ibsen nel ruolo di Karsten Linde;
“L’albero della Libertà” di E. Santacroce;
“La Favola del Figlio Cambiato” di L. Pirandello;
“Novecento” di A.Baricco, uno spettacolo-concerto;
“Consonanze- Leopardi e Chopin sul filo della rimembranza”, altro spettacolo-concerto;
“Il malato immaginario” di Molière nel ruolo di Beline;
il musical “Oliver”, nel ruolo di Miss Corney e “Il Mago di Oz” altro musical nel ruolo di Omino di Stagno.